Ricerca

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA' SMARTWARE & DATA MINING

Alle ore 11,30, presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova è stato presentato il primo spin-off universitario costituito a Genova

15/02/07

 

Il giorno 15 febbraio alle ore 11,30, presso la Sede della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova è stata presentata la nuova società Smartware & Data Mining, il primo spin-off universitario costituito a Genova.
Erano presenti il Rettore dell’Università di Genova prof. Gaetano Bignardi, il Preside della Facoltà di Ingegneria prof. Gianni Vernazza, il Direttore di Confindustria Genova dott. Paolo Corradi.
Gli spin-off sono iniziative industriali che traggono la loro origine dalle ricerche e dal know how sviluppati nei laboratori universitari.
Smartware & Data Mining nasce come spin-off del Dipartimento di Ingegneria Biofisica ed Elettronica (DIBE) dell’Università di Genova, attingendo alle ricerche e al know how sviluppato presso lo SmartLab del DIBE, nel campo dei Sistemi Intelligenti applicati all'analisi e all’interpretazione di dati.

Smartware & Data Mining ha come fondatori:

  • l’Università di Genova;
  • il Prof. Davide Anguita (professore associato presso il DIBE);
  • Iso Sistemi s.r.l., società genovese operante a livello internazionale nell’Information Technology e nell’Automazione;
  • MAC96 di C. Dambra e C. s.a.s., società genovese che opera nel settore dell’elaborazione ed interpretazione di dati, segnali ed immagini.


Smartware & Data Mining propone strumenti innovativi di Business Intelligence, basati sull'applicazione dei più moderni e scientificamente avanzati metodi di analisi dei dati aziendali. Un uso appropriato dei dati aziendali consente infatti una migliore conoscenza del proprio business e dei propri clienti, che significano sia riduzione dei costi che aumento dei profitti.
Smartware & Data Mining si rivolge principalmente ai settori dell’Industria e dei Servizi, della Logistica, della Grande Distribuzione, delle Telecomunicazioni, ed alle Banche ed Assicurazioni.
L’iniziativa è stata selezionata dal Ministero dell’Università e della Ricerca ed è stata ammessa a fruire dei finanziamenti della Legge 297 per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica.